Intervista alla Presidente della Fenait

Maria Adele Fornaca, detta Lele, è dal 2018 Presidente della Federazione Naturista Italiana, Fenait.

1) Cosa è la Fenait e cosa rappresenta?

È l’organizzazione ufficiale del naturismo italiano, delle sue associazioni e strutture, riconosciuta da quasi 50 anni dalla Federazione Mondiale. La Fenait è stata ufficialmente fondata nel 1997, dopo che dal 1972 le associazioni naturiste italiane allora esistenti si erano accordate in un patto federativo.
Attualmente abbiamo 10 associazioni, 15 strutture ricettive, e circa 3.000 soci iscritti, ovvero persone in possesso della tessera che permette di frequentare le strutture naturiste in Italia e in tutto il mondo, partecipare agli eventi e alle manifestazioni naturiste. A questi 3.000 soci vanno aggiunti i molti che usufruiscono dei servizi delle strutture naturiste italiane soltanto nei periodi di vacanza e le decine di migliaia di italiani che, secondo i sondaggi, fanno naturismo all’estero senza iscriversi a nessuna associazione.
La Fenait rappresenta l’Italia e i naturisti italiani presso la Federazione Naturista Internazionale INF-FNI.

2) Quali sono i suoi compiti?

Molteplici sono i compiti della Fenait: in primo luogo promuovere in Italia la diffusione del Naturismo, poi agire da unione fra le varie associazioni italiane, organizzare eventi ai quali possano partecipare tutti gli iscritti e, molto importante, rappresentare i naturisti italiani nei confronti della Federazione Internazionale, partecipando a riunioni, congressi ed eventi internazionali.
Ad esempio, nel 2019 la Fenait è stata presente a EUNAT, l’incontro delle Federazioni Europee nel quale vengono programmate tutte le attività sportive e le altre manifestazioni; all’ALPE ADRIA, incontro in Croazia al quale hanno partecipato 4 associazioni italiane. Infine, recentemente, abbiamo partecipato al GALA’ DI NUOTO di Parigi, che ha visto la partecipazione di 5 associazioni con ben 31 atleti, 16 accompagnatori, comprese 3 famiglie con figli: questo straordinario risultato è stato ottenuto grazie all’ottimo lavoro svolto dal Responsabile dello Sport.

3) Se voglio diventare socio, come posso fare?

Per diventare socio della Fenait è necessario fare domanda di ammissione presso una delle associazioni federate, accettare lo statuto della stessa e dopo le opportune verifiche si otterrà la tessere INF/FENAIT con un bollino che ha validità annuale. Le strutture che desiderano essere certificate da Fenait, devono inviare una richiesta con la descrizione della struttura stessa.
Verrà fatto un sopralluogo da parte di un delegato Fenait: in caso positivo la struttura dovrà impegnarsi a rispettare le regole della Federazione e ammettere alla struttura solo persone munite di regolare tessera naturista; con questa certificazione la struttura verrà pubblicizzata sul sito ufficiale www.fenait.org.

4) Com’è la situazione del Naturismo in Italia?

Malgrado i passi avanti fatti in questi ultimi vent’anni, la situazione del Naturismo in Italia al momento è un po’ problematica al suo interno, si spera che presto venga trovata una soluzione perché i veri naturisti italiani se lo meritano.
La Fenait, come ho già detto, si impegna al massimo, anche grazie alle piccole associazioni operanti in Italia, affinché sempre più persone aderiscano al nostro movimento, cercando di convincere i naturisti “selvaggi” a trasformarsi in naturisti consapevoli e regolarmente iscritti. Quest’anno gli scritti alla Fenait sono aumentati del 20% circa e per il 2020 speriamo di incrementare ancora.